Un libro in regalo per te, fino al 27 giugno

Acquista un titolo in edizione cartacea e ricevi gratis il libro per ragazzi Loren Ipsum.

Scegli un libro
Home
Diventare professionista della visualizzazione dei dati

31 Marzo 2023

Diventare professionista della visualizzazione dei dati

di

Saper presentare una visualizzazione dei dati quando le circostanze contano è uno dei soft skill più trascurati sul lavoro. E un vantaggio per chi sa farlo.

Visualizzazione dei dati: al tempo stesso scienza e arte

Apogeonline: Commettere errori sull’uso dei colori nella visualizzazione dei dati è facile. Nella tua esperienza, quale ne è la causa? Perché certe persone combinano pasticci con i colori nel presentare dati?

Kate Strachnyi: La ragione principale degli errori nell’uso dei colori per la visualizzazione dei dati è spesso la mancanza di conoscenza o comprensione della teoria del colore, nonché della psicologia del colore. Le persone possono presentare dati e sbagliare l’impiego del colore perché non sono consapevoli dell’impatto che possono avere sul pubblico; oppure, più semplicemente, non hanno la capacità di scegliere i colori in modo efficace.

Ci sono applicazioni che funzionano meglio di altre nel suggerire o consigliare a chi le usa una adozione migliore del colore?

Sì, ce ne sono numerose, tra le quali Tableau, Power BI e Datawrapper.

Queste applicazioni offrono palette di colori incorporate e suggerimenti di utilizzo basati su più fattori, a partire dalla tipologia dei dati. Chiaro che l’applicazione non può conoscere i dati meglio di chi li ha creati e, per chi ha qualche conoscenza di base, conviene comunque andare oltre le impostazioni predefinite al momento di selezionare i colori per la propria visualizzazione dei dati.

Leggi anche: Data visualization: buone pratiche per colorare i dati

Ci sono organizzazioni o persone che eccellono nell’uso del colore nella visualizzazione dei dati, da seguire per imparare? Esclusi i presenti, ovviamente!

Sì, ne esistono numerose. Esempi degni di nota comprendono Some notable examples include Alberto Cairo, Edward Tufte e Cole Nussbaumer Knaflic. Seguire il loro lavoro e studiare i loro approcci può essere un ottimo modo di imparare dall’esempio dei migliori.

Nel tuo libro parli dell’uso del colore secondo differenti culture in luoghi diversi. Ci sono Paesi o culture che apprezzano più di altre una visualizzazione dei dati ben colorata?

Una visualizzazione dei dati con buon uso del colore verrà facilmente apprezzata nei Paesi e nelle culture che danno valore all’estetica e al design. È comunque importante tenere a mente che le preferenze cromatiche culturali e personali possono essere molto varie.

Leggi anche: Data visualization: come non usare il colore

L’accessibilità nella visualizzazione dei dati sta guadagnando importanza o viene sottovalutata dalle aziende? Qual è il miglior modo per spiegare in azienda quanto sia rilevante una visualizzazione dei dati accessibile?

L’accessibilità è un tema che in questo settore acquisisce sempre maggiore importanza, sopratutto quando le aziende diventano più consapevoli dell’esigenza di rendere prodotti e servizi accessibili a persone con problemi di visione del colore.

Il modo migliore per spiegare la rilevanza dell’accessibilità nella visualizzazione dei dati sta nel dimostrare i vantaggi che essa può portare, tra i quali raggiungere un pubblico più ampio, migliorare l’esperienza di utilizzo ed evitare problemi di fruizione e comprensione effettiva dei dati.

Quali formati di visualizzazione dei dati traggono più vantaggio dal buon utilizzo del colore?

Certamente il buon uso del colore premia qualsiasi formato di visualizzazione dei dati. Al tempo stesso, alcuni formati sono maggiormente predisposti per approfittarne. Faccio qualche esempio: mappe, mappe della temperatura, trame a dispersione si basano spesso su un uso intenso del colore per veicolare informazione e schemi di dati.

Data Visualization - Il colore dei dati, di Kate Strachnyi

I segreti di una buona visualizzazione dei dati, quando si parla di uso del colore, ruotano attorno al giusto equilibrio tra conoscenza della teoria e applicazione pratica del proprio senso estetico e di comunicazione.

Quando applichi il colore a una visualizzazione dei dati, ti fidi più dell’istinto o della teoria del colore?

C’è sicuramente spazio per le sensazioni e le preferenze personali nell’applicazione del colore nella visualizzazione dei dati; contemporaneamente, è importante possedere la padronanza della teoria del colore e degli effetti psicologici del colore sulle persone. In definitiva, l’uso migliore del colore è quello che concilia la teoria con l’interpretazione personale.

Immagine di apertura di KOBU Agency su Unsplash.

L'autore

  • Kate Strachnyi
    Kate Strachnyi è un'esperta di data analysis & visualization. Ha fondato DATAcated, una realtà che produce e aggrega conoscenze nel campo dell'intelligenza artificiale, del machine learning e della data science. È stata nominata LinkedIn Top Voice of Data Science & Analytics nel 2018 e 2019.

Iscriviti alla newsletter

Novità, promozioni e approfondimenti per imparare sempre qualcosa di nuovo

Gli argomenti che mi interessano:
Iscrivendomi dichiaro di aver preso visione dell’Informativa fornita ai sensi dell'art. 13 e 14 del Regolamento Europeo EU 679/2016.

Libri che potrebbero interessarti

Tutti i libri

Il colore dei dati

Guida all'uso dei colori per la presentazione e lo storytelling in forma grafica

29,15

41,89€ -30%

23,66

24,90€ -5%

16,99

di Kate Strachnyi